. .

Condizioni d'asta

1. La vendita all'asta si svolge a titolo volontario sulla base degli incarichi conferiti dai committenti. Essa si svolge in nome proprio e per conto terzi ed è un'asta pubblica ai sensi dei §§ 383 III, 474 I 2 BGB [Bürgerliches Gesetzbuch = Codice Civile tedesco].

2. La vendita sarà aggiudicata al maggior offerente. Qualora contestazioni relative all'aggiudicazione non possano essere immediatamente chiarite, si tornerà a mettere all'asta il lotto. L'aggiudicazione obbliga al ritiro e al pagamento. La banditrice si riserva il diritto di variare l'ordine di vendita dei singoli numeri di catalogo, di dividere, riunire o escludere lotti, di conferire l'aggiudicazione su riserva e di rifiutare offerte non adeguate al valore del bene in vendita. La banditrice ha il diritto di rifiutare offerte scritte o orali di offerenti a lei ignoti, senza dover indicare le ragioni del rifiuto, qualora non siano state presentate prima dell'asta adeguate garanzie o sufficienti referenze.

3. Un premio del 28% deve essere pagato sul sovrapprezzo, che include l'imposta sul valore aggiunto senza identificazione separata (tassazione differenziale). Le opere d'arte contrassegnate con una N sono state temporaneamente importate da un paese terzo. Quando la Dr. Irene Lehr Kunstauktionen GmbH consegna le opere d'arte all'acquirente, l'acquirente diventa importatore e deve alla Dr. Irene Lehr Kunstauktionen GmbH l'imposta sul fatturato all'importazione attualmente del 7%. Le opere d'arte così contrassegnate sono offerte soggette a tassazione differenziata. Per gli articoli di catalogo contrassegnati con un *, deve essere pagato un premio del 19%; sull'importo finale della fattura (regime fiscale normale) viene applicata un'IVA del 19%. Per gli imprenditori tedeschi che hanno il diritto di detrarre l'imposta a monte su libri, opere d'arte, grafica e manoscritti, l'intera fattura può essere emessa su richiesta, come prima, secondo il regime fiscale normale. Le consegne all'esportazione verso paesi terzi (al di fuori dell'UE) e - se il loro numero di identificazione IVA è indicato al momento dell'ordine come prova del diritto di acquistare forniture intracomunitarie esenti da imposta - anche le imprese di altri Stati membri dell'UE sono esenti dall'imposta sul valore aggiunto, a condizione che acquistino per uso commerciale. Tutti gli altri acquirenti provenienti dai paesi dell'UE sono soggetti all'imposta sul valore aggiunto tedesca. Agli acquirenti stranieri al di fuori dell'Unione Europea verrà rimborsata l'imposta sul valore aggiunto se entro quattro settimane dall'asta vengono forniti il certificato doganale tedesco di esportazione e il certificato doganale di importazione del paese di importazione corrispondente. In caso di spedizione da parte nostra, la prova di esportazione si considera fornita. Le fatture emesse durante o immediatamente dopo l'asta richiedono particolari verifiche e correzioni; salvo errori.

4. La proprietà del bene si trasferisce all'aggiudicatario solo a pagamento avvenuto, mentre il rischio relativo a qualsiasi danno passa all'aggiudicatario già nel momento dell'aggiudicazione.

5. La fornitura degli oggetti aggiudicati avviene contro pagamento in contanti o a ricevimento del prezzo di acquisto per versamento bancario a partire dal secondo giorno successivo all'asta (giorni lavorativi, ore 11-18). La custodia e la spedizione del bene saranno a spese e rischio dell'acquirente. La spedizione ad acquirenti ignoti sarà effettuata esclusivamente previa pagamento anticipato dell'importo della fattura. Qualora il pagamento non avvenga entro al massimo due settimane dallo svolgimento dell'asta, la banditrice ha il diritto di annullare senza offrire nuovi termini di pagamento il prezzo di acquisto realizzato con l'aggiudicazione, di addebitare interessi di mora come da prassi bancaria e di pretendere dall'aggiudicatario indennizzo per inadempienza contrattuale. In caso di pagamento ritardato, l'aggiudicatario è responsabile di tutti i danni derivanti dal ritardo stesso, con particolare riguardo a interessi e perdite valutarie. Offerenti che partecipino all'asta su incarico di altri sono personalmente responsabili della presa in consegna e del pagamento dei beni, anche se la fattura è emessa a nome di un altro acquirente.

6. Prima dell'asta, negli orari a tal fine indicati, sarà possibile visitare ed esaminare tutti gli oggetti destinati a essere messi all'incanto. Gli oggetti destinati a essere messi all'incanto sono senza eccezione usati e vengono venduti nello stato in cui si trovano al momento dell'aggiudicazione. Sono escluse pretese dell'acquirente contro il venditore d'asta per vizi giuridici e della cosa. Le descrizioni contenute nel catalogo sono redatte secondo scienza e coscienza e non contengono in senso giuridico né garanzie né indicazioni relative alla qualità dei beni. L'esclusione di qualunque pretesa per vizi giuridici e della cosa non è valida se l'oggetto non è autentico e il venditore d'asta avrebbe potuto riconoscerne la mancata autenticità sulla base di circostanze a lui rese note o chiaramente riconoscibili ovvero grazie alla sua competenza tramite una valutazione del bene. Indipendentemente dall'esclusione delle pretese, il venditore d'asta è tenuto a offrire all'acquirente di cedergli i propri diritti contro il fornitore, se non lo indennizza in altro modo. Nel caso gli venga offerta la cessione dei diritti, l'acquirente è tenuto a procedere legalmente sulla base del diritto a lui ceduto anche se non è esclusa la responsabilità del venditore d'asta per vizi dell'oggetto. Diritti di reclamo per vizi che non siano stati esclusi cadono in prescrizione entro un anno dalla consegna dell'oggetto venduto all'asta. Sono esclusi altri diritti all'indennizzo che non si fondino su vizi della cosa o sull'inadempimento di obblighi contrattuali cardinali, a meno che il venditore d'asta non abbia agito con dolo o colpa grave o che la pretesa d'indennizzo non si basi sulla lesione di vita, corpo o salute.

7. Offerte scritte sono da indirizzare alla ditta Dr. Irene Lehr Kunstauktionen GmbH. Ordini d'acquisto conferiti per via telegrafica e telefonica vanno confermati per iscritto. La conferma deve essere nelle mani della banditrice al più tardi 24 ore prima che l'asta abbia inizio. Non possiamo offrire alcuna garanzia d’evasione per ordini d'acquisto che pervengano per fax oltre il termine delle 24 ore prima dell'asta. Ordini d'acquisto trasmessi in modo difettoso saranno a carico di chi li ha conferiti. I prezzi indicati negli ordini d'acquisto scritti hanno valore di limite massimo per l'aggiudicazione; la commissione, l'IVA e altri eventuali oneri saranno fatturati in aggiunta.

8. L'asta si svolge contro pagamento in EURO.

9. Conferendo un ordine d'acquisto o facendo un'offerta, l'acquirente riconosce espressamente le presenti condizioni.

10. Luogo di adempimento ed esclusivo foro competente per entrambe le parti è Berlino. Le condizioni d'asta in lingua tedesca fanno fede rispetto alle versioni in altre lingue delle stesse.

La banditrice Dr. Irene Lehr
(banditrice d'asta giurata a nomina pubblica per il settore artistico)